Home » Chi siamo » Le sedi operative » Sede operativa di Porto Torres

Sede operativa di Porto Torres

Porto Torres (Sassari) - Palazzo di Re Barbaro

Via Ponte Romano, 79
tel. 079 514189 - fax 079 514189

Orario:lunedì - venerdì 7,30 - 14,00;
lunedì e mercoledì anche dalle 14.30 alle 17.30

Responsabile: dott.ssa Gabriella Gasperetti
tel. 079 2067406 - fax 079 232666
gabriella.gasperetti@beniculturali.it  


La sede operativa di Porto Torres, attiva fin dal 1978, è stata istituita con decreto ministeriale nel 1992, al fine di garantire e rendere più efficace l’azione di tutela e di valorizzazione del ricco patrimonio archeologico del territorio.

La città romana di Turris Libisonis, sulla quale sorge la città contemporanea, vanta l’unico porto del nord-ovest della Sardegna che aveva stabilito rapporti diretti con il porto di Roma. Si sviluppa sul porto e lungo il tratto finale del Rio Mannu, dove è conservato il ponte, costruito agli inizi del I secolo d.C., che rappresenta un’eccezionale opera di ingegneria.

L’area archeologica è incentrata sul complesso monumentale detto Palazzo di Re Barbaro e conserva importanti resti dei quartieri urbani antichi della prima e media età imperiale. Attorno al perimetro della città antica , interamente occupato, nel settore orientale, dal centro moderno, sono conservate vaste aree di necropoli, con sepolture che vanno dalla prima età imperiale romana ad epoca paleocristiana.

Nel territorio comunale è nota la necropoli di Su Crocifissu Mannu; numerosi complessi monumentali di epoca nuragica sono presenti nel territorio del comune di Sassari, oltre a due siti di notevole valore: il giacimento paleolitico di Fiume Santo e il complesso archeologico di Monte d’Accoddi.

La totale sovrapposizione della città moderna su quella antica impone un controllo di tutti gli interventi che comportano modifiche dell’attuale piano di frequentazione, a seguito dei quali è frequente la necessità di effettuare scavi archeologici d'urgenza.
Principalmente a questa attività è preposto il personale della sede operativa, che esercita attività di controllo e prevenzione anche sui comuni contermini e sull’isola dell’Asinara.